Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
8

New York, la destinazione perfetta per una fuga d'inverno

New York in inverno: Scopri i migliori Tour, Crociere e Spettacoli New York in inverno: Scopri i migliori Tour, Crociere e Spettacoli da 35€ Prenota i biglietti
Foto copertina di Diego Torres Silvestre via flickr

La città che non dorme mai non si ferma neanche quando le temperature scendono vertiginosamente sotto lo zero. New York d’inverno regala panorami mozzafiato e una effervescente vita culturale e notturna come in tutti i periodi dell’anno. Auguratevi solo di vedere New York con la neve, il vostro viaggio si trasformerà in sogno.

Cerchi un hotel a New York? Scopri le camere ancora in offerta 
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel a New York? Scopri le camere ancora in offerta 

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

New York è la meta perfetta per una fuga d’inverno. Non preoccupatevi di ibernarvi, mettete in valigia quel che avete di più pesante e partite per godervi in famiglia il Natale o il Capodanno nella Grande Mela, che ricorderete per tutta la vita.

Ma qualsiasi weekend d’inverno è buono per scoprire il meglio che la città offre tra spettacoli di luci, tramonti invernali e caldi rifugi. Se poi siete così fortunati da vedere New York con la neve, avrete la scelta tra andare in slittino a Central Park, pattinare sul ghiaccio al Rockefeller Center o semplicemente contemplare la città imbiancata dal grattacielo più alto d’America!

Per preparare al meglio il vostro viaggio e non restare un secondo di più al gelo tra file e indecisioni, consigliamo di acquistare l’Explorer City Pass che permette di visitare fino a 10 attrazioni tra le oltre 80 proposte, ottimizzando costi e tempo.

Festeggiare Natale e Capodanno

New York a Natale è uno spettacolo di luci mozzafiato. Tra parchi innevati, abeti addobbati, vetrine illuminate e vie scintillanti, la Grande Mela durante le feste natalizie è un sogno che vale la pena di vivere almeno una volta! Iniziate la vostra passeggiata per Manhattan dal Rockefeller Center dove ammirare l’albero di Natale più famoso del mondo. Dal 1933 l’accensione dell’albero annuncia l’inizio del Natale.

  • Se volete ammirare le luci dall’alto, ricordatevi di salire sul Top of the Rock, il grattacielo più alto del Rockefeller Center!

Mercatini di Natale New YorkRiscendete sulla Fifth Avenue e lasciatevi incantare dalle vetrine di boutiques e grandi magazzini come Macy’s, o più a nord da quelle del più elegante Bergdorf Goodman.

Riscoprite la magia dei mercatini natalizi sparsi per la città dove fare shopping, pattinare sul ghiaccio o riscaldarsi con un hot cider, sidro caldo. I più famosi sono quelli di Central Park, Grand Central, Union Square e Bryant Park.

Non tralasciate, infine, il tour tra le luci natalizie di Dyker Heights, quartiere italoamericano di Brooklyn dove le villette a schiera di sfidano a chi sfodera i migliori addobbi. Oppure scegliete uno dei Christmas Lights Tour per scoprire le meraviglie di New York addobbata a festa. Dunque, quando camminate per le vie di New York a Natale alzate lo sguardo, le stelle cadono dal cielo!

Ma il più grande spettacolo di luci e fuochi d’artificio è Capodanno a Times Square. Fare il countdown in un mare di gente nel cuore di New York è il miglior modo per iniziare il nuovo anno.

Festeggiare San Valentino

Non storcete il naso all’idea di festeggiare San Valentino, a New York potrebbe essere l’occasione per regalarsi un’esperienza diversa.

san valentino new yorkfoto di Jane M. via flickrPotreste assistere a un concerto segreto al Crown Finish Caves, a uno spettacolo di burlesque all’Highline Ballroom di Chelsea oppure far festa come se fosse il 1908 al Jane Ballroom di Downtown.

Per una mostra alternativa fate un giro al Museum of Sex. Romantici e più tradizionali? Da Pinkerton a Williamsburg troverete ottimo vino e ostriche, oppure invitate la vostra dolce metà in crociera, come quella con cena e party a bordo dell’Hornblower sul fiume Hudson.

In alternativa, una cena a lume di candela da Rolf’s a Gramercy, ristorante tedesco che assomiglia piuttosto a una foresta incantata con musica anni ’90, all’elegante Zenkichi di Williamsburg per una cena giapponese da otto portate, o al Rainbow Room di Midtown West, storico lounge al 65° piano con vista sullo skyline, frequentato da prestigiose famiglie come gli Astor, i Kennedy e i Roosevelt.

Gli altri appuntamenti invernali

Non penserete che la città che non dorme mai vada in letargo d’inverno. Il calendario è fitto, quindi prendete nota.

Dopo le feste di Natale e Capodanno, a gennaio l’appuntamento è con il Winter Jazzfest, che per nove serate porta musicisti di fama internazionale in locali come Le Poisson Rouge, Nublu e Brooklyn Steel. Tra il 20 gennaio e la prima settimana di febbraio, poi, accaparratevi una cena nel miglior ristorante a un prezzo scontato durante la Restaurant Week.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Tra fine gennaio e febbraio, invece, andate a Chinatown per il Capodanno cinese e lasciatevi travolgere da sfilate, dragoni danzanti e festaioli. Nel mese di febbraio preparate anche le vostre macchine fotografiche per la New York Fashion Week: se non siete buyer o giornalisti acquistate i biglietti per le sfilate aperte al pubblico.

Il 17 marzo invece è il giorno della parata di St. Patrick che porta suonatori di cornamuse, carri e filoirlandesi a sfilare lungo la Fifth Avenue. Per Carnevale, infine, indossate la vostra maschera migliore e andate al Venetian Valentine Grand Masquerade al Capitale di Little Italy per vivere il Carnevale di Venezia tra danze barocche, musica dal vivo, opera, burlesque e performance.

Sullo slittino a Central Park

Quando la neve imbianca New York la città diventa un immenso parco giochi, dove, insieme ai figli, anche gli adulti tornano bambini. Se il programma della giornata è lotta di palle di neve e sfide al più bel pupazzo di neve, potreste inserire gare di slittino nei più bei parchi di New York.

Dove andare in slittino a New York:

  • Pilgrim Hill, Central Park: è il parco preferito per gli slittini ma spesso molto affollato;
  • Cedar Hill, Central Park: ottima alternativa a Pilgrim Hill, ideale per principianti;
  • Riverside Park, Upper West Side: sfrecciare sulla neve guardando il fiume Hudson non ha paragoni;
  • Prospect Park, Brooklyn: larghe discese nell’amato parco di Brooklyn;
  • Fort Greene Park, Brooklyn: gli hipster del quartiere preferiscono le grandi buste della spazzatura allo slittino;
  • Crocheron Park, Queens: parco decentrato per una discesa più intima.

Pattinare sul ghiaccio a New York

Che siate professionisti o semplici pattinatori della domenica, non perdete l’occasione di pattinare sul ghiaccio godendovi il panorama di New York d’inverno.

Le migliori piste di pattinaggio sul ghiaccio:

  • Bank of America Winter Village, Bryant Park Rink: cibo, shopping e pattinaggio in un unico posto gratuito e aperto fino a tardi;
  • The Rink, Rockefeller Center: il più famoso e quindi affollato, accesso garantito a massimo 150 persone alla volta. È consigliabile la prenotazione;
  • LeFrak Center, Prospect Park: piste di pattinaggio interne ed esterne ma anche hockey, curling e broomball;
  • Sky Rink, Chelsea Piers: una delle prime piste di pattinaggio sul ghiaccio aperta tutto l’anno;
  • Riverbank State Park Ice Skating Rink: aperto tutto l’anno con vista sul fiume Hudson e il ponte George Washington;
  • Wollman Rink, Central Park: la magia di pattinare a Central Park con i grattacieli di Manhattan sullo sfondo.

Inoltre al Winter Jam di Central Park potrete noleggiare sci, ciaspole e slittini come se foste in alta montagna senza uscire da New York. Ma se avete tempo di fare un weekend fuori città, il Placid Lake è la destinazione per chi ama sciare, fare sci di fondo o escursioni con le ciaspole.

Il meglio dei musei di New York

Per chi preferisce visitare la città evitando l’ibernazione nelle fredde giornate d’inverno, è necessario riscaldarsi ogni tanto. Niente di meglio di una sosta nei migliori musei e gallerie di New York.

A pochi passi da Times Square, il Moma vi farà scoprire i capolavori dell’arte moderna disposti su quattro piani che si affacciano sullo Sculpture Garden, visibile attraverso una grande vetrata. Altrimenti spostatevi nell’Upper East Side per visitare il Metropolitan Museum of Art, un gigantesco museo che ospita una delle più grandi collezioni d’arte al mondo. Scegliete solo le sezioni che vi interessano, ma non andate via senza passare dal Tempio di Dendur in una grande sala dedicata all’arte egizia con vetrata su Central Park.

Proseguite al Guggenheim Museum per ammirare il capolavoro di Frank Lloyd Wright. Le sue spirali bianche sono diventate un’icona dell’architettura di tutti i tempi. Per le mostre più innovative, invece, andate al Moma PS1 a Long Island. Se cercate le opere dei più grandi artisti americani, le troverete al Whitney Museum of American Art progettato da Renzo Piano. Da non perdere, infine, il National September 11 Memorial Museum, un omaggio alle vittime del tragico attacco terroristico dell’11 settembre 2001.

I panorami da non perdere

Per il paradiso, direzione Empire State Building. Il momento migliore per ammirare New York dal 102° piano è il tramonto ma anche la visita notturna è magica.

In alternativa, se volete godervi il panorama dall’alto con meno persone intorno, salite sul Top of the Rock, il grattacielo più alto del Rockefeller Center. Se poi volete battere il record salite sul One World Trade Center: il grattacielo di 1776 piedi (541 metri) è il più alto d’America e il quarto al mondo se si considera anche l’antenna. Non perdete la vista dall’osservatorio a oltre 100 piani d’altezza dal suolo, riuscirete a vedere tutti i cinque distretti di New York.

Guanti, sciarpa e cappello obbligatori!

Shopping: mercatini, boutiques e negozi vintage

Partite dalla Fifth Avenue se cercate le grandi boutiques che durante le feste natalizie allestiscono favolose vetrine. Entrate nei grandi magazzini non solo per riscaldarvi. 

macys new yorkfoto di Valeri-DBF via flickrDa Macy’s il 3° giovedì di novembre, in concomitanza con il Giorno del Ringraziamento, va in scena la parata che si conclude con l’arrivo di Santa Claus ad annunciare l’inizio del Natale.

Non tralasciate gli altri due grandi magazzini di Manhattan, Barneys, amato dai fashionistas, e Bergdorf Goodman, preferito dall’alta società. Bloomingdale’s, invece, è il gigantesco grande magazzino per chi non si lascia scoraggiare da piani immensi, innumerevoli scaffali e folla. Se vi può confortare, all’interno troverete una filiale di Magnolia Bakery dove ricaricarvi con le sue deliziose cheesecake e cupcake.

Infine, Century 21 è un gigantesco impero dell’usato dove potreste trovare capi di grandi stilisti a prezzi stracciati. Se vi piace rovistare tra oggetti vintage e abiti dismessi non dovreste perdere il Brooklyn Flea, il mercatino delle pulci amato dagli hipster di Brooklyn che dalle rive del fiume si sposta all’Atlantic Center per l’inverno.

Il regno del vintage, infine, è l’East Village. Direzione Soho, invece, per etichette di tendenza in piccole boutiques o negozi indipendenti se siete in cerca di acquisti artigianali.

Spettacoli: Broadway, off-Broadway e teatro sperimentale

La migliore conclusione di una fredda giornata d’inverno a New York è uno spettacolo di danza, musica o teatro. Se volete assaporare la magia del Natale, prenotate il Radio City Christmas Spectacular: lo spettacolo del Radio City Music Hall con le famose Rockettes è diventato una tradizione natalizia per tutta la famiglia. In alternativa scegliete lo Schiaccianoci di Tschaikovsky messo in scena dal New York City Ballet.

Ma non perdete i famosi musical di Broadway in scena tutto l’anno, tra questi i più gettonati sono "Book of Mormon", "Kinky Boots" e "An American in Paris". Per chi già conosce i teatri di Broadway, è il caso di esplorare quelli di off-Broadway, più piccoli con budget di produzione inferiore. Per un teatro d’avanguardia scoprite La Mama nell’East Village, o lo show Sleep no More al McKittrick Hotel di Chelsea per un’esperienza unica di teatro partecipativo ispirato a Macbeth di Shakespeare.

Altrimenti se non desiderate vedere uno spettacolo in particolare, andate al TKTS Booth per acquistare biglietti a metà prezzo per spettacoli in giornata. Infine, se cercate musica dal vivo, rilassatevi ascoltando jazz allo storico Blue Note, al Village Vanguard o al Lincoln Center.

Caffè, sale da tè e rooftop bar

Tenete a mente questi consigli quando, dopo ore al gelo di New York, sognate un tè fumante o una cioccolata calda da bere lentamente, sprofondando in una comoda poltrona. Dopotutto, è pur sempre vacanza no?

  • Se siete in zona Midtown, passate da Magnolia Bakery, la panetteria dei sogni di Sex and the City dove deliziarvi tra cupcake e cheesecake.
  • Se invece avete voglia di patisserie francese, cercate La Colombe, che ha tre locali a Manhattan.
  • Fermatevi al Brooklyn Roasting Company a Dumbo per prendere un caffè biologico equo solidale da portar via prima di iniziare a esplorare Brooklyn.
  • Vale una sosta l’Intellighentsia Coffee vicino all’High Line, il giardino pensile sul vecchio tracciato ferroviario, e Toby’s Estate a Williamsburg.
  • In zona Upper East Side fermatevi da Auction House per rilassarvi sui divani in stile vittoriano con un buon aperitivo davanti al camino. Altamente romantico il River Café a Dumbo con vista sul Brooklyn Bridge e lo skyline di Manhattan.
  • Se invece avete davvero voglia di un tè all’inglese, concedetevi una pausa di lusso al Palm Court del Plaza Hotel o da Lady Mendl's Tea Salon che vi trasporterà in una vera sala da tè vittoriana.

Quando si avvicina la sera e volete iniziare a rallentare il ritmo godendovi la vista sulla città, cercate gli innumerevoli rooftop bar disseminati nella città.

Alcuni dei più belli sono: il Bar SixtyFive in cima al Rockefeller Center, Le Bain, lounge e club dello Standard Hotel, Dear Irving on Hudson in stile Art Déco, l’Empire Hotel Rooftop, Mr Purple al 26° piano dell’Hotel Indigo e The Water Tower a Williamsburg con vista su Manhattan. Se cercate un ambiente più caldo andate da The Lodge at Gallow Green del McKittrick Hotel, che assomiglia a uno chalet di montagna, perfetto prima dello spettacolo "Sleep no more".


Qual è invece la tua giornata ideale a New York d’inverno? Raccontacela in un commento!

8
Quanto ti è stato utile questo articolo?
Foto copertina di Diego Torres Silvestre via flickr
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a New York per tipologia

VIVI New York è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0